Personale docente

Renzo Vianello

Professore ordinario

M-PSI/04

Indirizzo: VIA VENEZIA, 8 - PADOVA . . .

Telefono: 0498276524

Fax: 0498276547

E-mail: renzo.vianello@unipd.it

  • Il Martedi' dalle 10:30 alle 12:30
    presso DPSS
    Nel 2014 ricevimento sospeso il 30 settembre

- Professore ordinario di psicologia dello sviluppo (SSD M-PSI/04) presso l'Università di Padova dal 1990, Dipartimento di Psicologia dello sviluppo e della socializzazione Guido Petter
¬- Docente di Psicologia dello sviluppo dal 1973 e di Psicologia della disabilità (con varie denominazioni, tra cui Disabilità cognitive) dal 2001.
- Preside della Facoltà di Psicologia dell'Università di Padova dal 2001 al 2008.
- Presidente del Corso di laurea in Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell’educazione e del Corso di laurea magistrale in Psicologia dello sviluppo e dell’educazione dal 2010 ad oggi.
- Componente del Nucleo di valutazione dell’Ateneo di Padova dal 2010 ad oggi.
- Presidente del Coordinamento Nazionale Insegnanti Specializzati (CNIS) dal 1984 al 2010. In tale ruolo organizzatore di 25 Congressi annuali nazionali e/o internazionali.
- Vice Presidente e poi Presidente della European Association for Special Education (Associazione delle Associazioni nazionali) dal 1988 al 1996. In tale ruolo organizzatore di numerosi Convegni e seminari a livello europeo, cofinanziati dalla Comunità europea.
- Componente dell'Osservatorio permanente per l'integrazione degli allievi in situazione di handicap dal 1997 al 2003 e dal 2007 al 2008.
- Componente del gruppo di lavoro nazionale dell’ANVUR per l’identificazione e proposta di best practice per la compilazione dei quadri della Scheda Unica Annuale per i Corsi di Studio da giugno 2012 ad oggi.
- Docente di Psicologia (Centro Tecnico di Coverciano dal 1982 al 1994) ed esperto (Settore giovanile e scolastico dal 1977 al 1994, arbitri di Serie A e B dal 1988 al 1994, psicologo della Nazionale nel 1993 e 1994 – Mondiale in USA) della Federazione Italiana Gioco Calcio dal 1977 al 1994.
- Co-direttore scientifico della rivista Giornale italiano delle disabilità dal 2001 al 2007
- Co-direttore scientifico della rivista Life Span and Disability dal 2008 ad oggi
- Co-direttore scientifico della rivista Ciclo evolutivo e disabilità dal 1998 ad oggi
- Co-direttore della collana Disabilità trattamento integrazione (edizioni Junior) dal 2001 ad oggi
- Componente del comitato scientifico dell’European Journal of Special Needs Education dal 1996 al 2007
- Componente del comitato scientifico dell’American Journal on Intellectual Developmental Disabilities (ex American Journal on Mental Retardation) edizione italiana dal 2003 ad oggi
- Componente del comitato scientifico della rivista Disabilità gravi (ex Handicap grave) dal 1999 ad oggi
- Componente del comitato scientifico della collana Linea Test (Franco Angeli) dal 2002 ad oggi
- Componente del comitato scientifico della collana Psicologia della disabilità (Franco Angeli) dal 2011 ad oggi
- External examiner per le lauree psicologiche (esami finali e discussione di tesi) dell’Università di Malta per 4 anni consecutivi dal 2004 al 2007.
- Componente del Referee Board della collana della casa editrice Liguori, Biòtopi (progetto editoriale di educazione inclusiva), che prevede doppia procedura di “peer review”.

L'attività scientifica si riferisce soprattutto a tre diversi campi di ricerca.
- Studi e ricerche sullo sviluppo cognitivo.
- Studi e ricerche sulle disabilità cognitive e sull'integrazione/inclusione delle persone con disabilità.
- Contributi per la formazione e l'aggiornamento di studenti di scuola media superiore o di Università, degli insegnanti e di operatori socio-sanitari.

Alcune pubblicazioni (vedi anche PDF allegato)
Vianello, R. (2012). Potenziali di sviluppo e di apprendimento nelle disabilità intellettive. Trento: Edizioni Erickson.
Vianello, R. (2009). Psicologia dello sviluppo. Per l’Università. Quarta edizione. Bergamo: Edizioni Junior.
Vianello, R. (2008). Disabilità intellettive. Bergamo: edizioni Junior.
Vianello, R. (2006). Sindrome di Down. Sviluppo psicologico e integrazione dalla nascita all’età senile. Bergamo: edizioni Junior.
Vianello, R. (2005). Da zero a sei anni. Psicologia dello sviluppo con approfondimenti di psicologia dell’educazione. Bergamo: edizioni Junior.
Vianello, R. (2004). Psicologia dello sviluppo: infanzia, adolescenza, età adulta, età senile. Bergamo: Edizioni Junior.
Vianello, R. (2002). Elementi di psicologia. Milano: Juvenilia.
Vianello, R. (1999). Difficoltà di apprendimento, situazioni di handicap, integrazione. Bergamo: Ed. Junior.
Vianello, R. (1994, 4ª ed.). Il calcio come gioco e come spettacolo: aspetti psicologici. Milano: Juvenilia.
Vianello, R. (1980b, 2ª ed.). Ricerche psicologiche sulla religiosità infantile. Firenze: Giunti.
Vianello, R., Lanfranchi, S., Pulina, F., Bidinost, S. (2012). Italian standardization of the dynamic version of the Logical Operations and Conservation test (LOC-DV). Life Span and Disability, XV, 1, 69.96.
Vianello, R., Gini, G., e Lanfranchi, S. (2012). Psicologia dello sviluppo. Torino: UTET.
Vianello, R., & Lanfranchi, S. (2011). Positive effects of the placements of students with intellectual developmental disabilities in typical class. Life Span and Disability, XIV, 1, 75-84.
Vianello, R., & Lanfranchi, S. (2009). Genetic syndromes causing mental retardation: deficit and surplus in school performance and social adaptability compared to cognitive functioning. Life Span and Disability, XII, 1, 41-52.
Vianello, R., e Marin, M. L. (1985). La comprensione della morte nel bambino. Firenze: Giunti.
Lanfranchi, S., & Vianello, R. (2012). Stress, Locus of Control, Family Cohesion, and Adaptability in Parents of Children with Down, Williams, Fragile X, and Prader-Willi Syndrome, American Journal on Intellectual and Developmental Disabilities, 3, 207-224.
Lanfranchi, S., Baddeley, A. D., Gathercole, S. E., & Vianello, R. (2012). Working memory in Down syndrome: is there a dual task deficit?. Journal of Intellectual Disability Research, 2, 157-166.
Lanfranchi, S., Jerman, O., Dal Pont, E, Alberti, A., & Vianello, R. (2010). Executive function in adolescents with Down Syndrome. Journal of Intellectual Disability Research, 4, 308-319.
Lanfranchi, S., & Vianello, R. (2009). Caratteristiche della memoria di lavoro in bambini dai 4 ai 6 anni. Giornale italiano di psicologia, 3, 613-632.
Lanfranchi, S., Jerman, O., & Vianello, R. (2009). Working memory and cognitive skills in individuals with Down Syndrome. Child Neuropsychology, 15, 4, 397-416.
Lanfranchi, S., e Vianello, R. (2008). A battery for assessing short-term and working memory in preschoolers: preliminary results. In F. Columbus New Research on short term memory. New York: Nova Science Publisher.
Lanfranchi, S., Cornoldi, C., Drigo, S., & Vianello, R. (2008). Working Memory in Individuals with Fragile X Syndrome. Child Neuropsychology, 15:2, 105 - 119.
Lanfranchi, S., e Vianello, R. (2007). Working memory development in individuals with Down syndrome. In M. V. Charleton Mental Retardation Research Focus (pp. 151-166). New York: Nova Science Publisher.

Download Pubblicazioni_Vianello.pdf

Studi e ricerche sullo sviluppo cognitivo
Gli studi e le ricerche relative allo sviluppo cognitivo hanno innanzitutto riguardato il periodo del passaggio dal pensiero intuitivo a quello operatorio. Esse hanno preso in particolare considerazione lo sviluppo delle strutture intellettuali non solo nei bambini con sviluppo tipico, ma anche in quelli con disabilità intellettive. Tra i lavori più significativi condotti al riguardo vi sono state numerose indagini volte a perfezionare un test (edito nel 1991 ed uscito nella sua seconda edizione nel 1997, in collaborazione con M. L. Marin) di valutazione dello sviluppo di tali strutture (OLC; Operazioni Logiche e Conservazione) nel periodo compreso fra i 4 e gli 8 anni. Nel 2012 è uscita la versione dinamica di questo test. Inoltre sono state condotte molteplici indagini sullo sviluppo delle metaconoscenze (relativamente alla memoria, all'attenzione ed al controllo delle emozioni).
Negli ultimi anni, in collaborazione con Silvia Lanfranchi, oggetti particolari di indagine sono stati lo sviluppo (tipico ed atipico) della memoria di lavoro e delle funzioni esecutive.
Soprattutto nella produzione giovanile sono state condotte ricerche su come il bambino sulla base delle proprie strutture cognitive attivamente deforma, rifiuta od accetta le varie nozioni proposte dall'istruzione religiosa e sulle sue credenze relativamente alla morte. Esse sono presentate anche in due volumi (Vianello, 1980; Vianello e Marin, 1985). In un terzo, in collaborazione con Elio Damiano (1995), è stato definito lo sviluppo dei concetti religiosi dai 6-7 ai 18-19 anni.

Studi e ricerche sulle disabilità cognitive e sull'integrazione del minore in situazione di handicap
Vari sono i temi di ricerca (Vianello 2006, 2008, 2012) oggetto anche attualmente di indagine.
- Profili cognitivi nelle sindromi genetiche causa di ritardo mentale (in particolare nrelle sindromi di Down, Angelman, Cornelia de Lange, Noonan, Prader-Willi, Rett, Steinert, Williams, X fragile, 5p-).
- Pensiero logico, memoria, conoscenze sulla memoria e stili attributivi nei minori con sindrome di Down.
- Sviluppo della memoria di lavoro e delle funzioni esecutive nella sindrome di Down, di X fragile, di Prader-Willi e di Cornelia de Lange
- Atteggiamenti dei genitori, dei coetanei e degli insegnanti nei confronti dei minori in situazione di handicap e della loro integrazione
- Caratteristiche di personalità dei minori con sindrome di Down secondo le opinioni dei genitori
- Stress, locus of control adattabilità e coesione familiare nei genitori di ragazzi con sindrome di Down, Williams e X fragile
- Deficit e surplus nelle prestazioni scolastiche e nell’adattamento rispetto all’età mentale nei ragazzi con sindrome di Down, di X fragile, di Cornelia de Lange e di Prader-Willi
- Effetti di training di breve durata sulle conoscenze sulla memoria e sulle prestazioni di memoria in ragazzi con sindrome di Down

Vari argomenti (vedi aree di ricerca) sullo sviluppo cognitivo tipico e atipico.